Preferiti. Mangiare bene #2. Mangiare e bere a Sofia

Perché fare i turisti è importante, ma lo sono anche bar, ristoranti e caffè in cui mangiare bene e bere altrettanto. Intanto, anche questi sono parte integrante dell’identità tanto urbana quanto culturale di una città. E poi, a chi non piace provare posti nuovi quando si visita una città nuova?

Durante il mio weekend a Sofia sono stata in diversi bar, ristoranti e caffè. Non ne ho poi tanti da consigliare (ed eventuali dritte in più sono sempre gradite!). Però, grazie alla mia amica che a Sofia vive(va), credo di aver messo insieme una buona selezione. Eccola qui.

 

Club Letterario Peroto (Литературен Клуб Перото)

Tutte le città del mondo meritano un posto come questo. Non stupitevi se il Club Peroto (letteralmente ‘Club Piuma’) è fra i più popolari di Sofia.

Il locale si trova proprio nell’edificio del Palazzo Nazionale della Cultura ed è una via di mezzo tra il caffè, il bar e la biblioteca, da cui l’importanza dell’aggettivo ‘letterario’ nel nome.

Ci si arriva agilmente dalla scalinata colorata sul lato sinistro dell’edificio, quella in cui ogni gradino sembra un libro (bulgaro), ricordate?

Ampio, arioso e dalla perfetta illuminazione (né troppo forte né troppo bassa), è il tipo di posto che vi farà venire voglia di restare ‘ancora un pochino’, soprattutto quando fuori piove e c’è buio.

Il leitmotiv che regna sovrano è uno solo: i libri. Sono ovunque: sugli scaffali, sui tavoli, ‘nei’ tavoli e nelle poltrone (ho proprio scritto ‘in’, vedere per credere), tutti impilati su un lato a tenere su il bancone.

Il fatto che il Peroto sia aperto 24 ore su 24 è un valore aggiunto non da poco. A qualsiasi ora del giorno saprete dove andare se cercate il posto perfetto per rilassarvi, bere qualcosa e… leggere, ovviamente.

Club Peroto
ul. Bulgaria 1
1463 SofiaTel. +359 29166411
Orari: lun-ven 24 ore su 24

 

Pizza Einstein (Пицария Айнщайн)

Wow, questo posto mi è piaciuto un sacco. Ho mangiato così tanto e così bene. E non concentratevi sul ‘pizza’ nel nome, davvero, non è quello il punto.

Il ristorante si trova al piano interrato dell’edificio e, quando scendete le scale, appena entrati, vi troverete davanti Einstein in persona. Cioè, quasi, però la statua seduta alla scrivania, circondata da libri e pensosa, è piuttosto realistica e sicuramente uno non si aspetta di trovarsela davanti.

Dopo la ‘confusione’ iniziale, trovate il vostro tavolo e concentratevi sul menu – che, fra l’altro, include foto, per cui è facile capire cosa è ogni piatto.

La gamma di scelta è super ampia e varia. Ci sono un sacco di piatti di carne che potrebbero riempirvi per 48 ore buone, tipo il piatto di pollo, patate, funghi e formaggio oppure le costolette d’agnello con cetrioli e pomodori.

Se siete vegetariani, io vi consiglio la cocotte di spinaci, in cui ci sono, oltre agli spinaci, formaggio e uovo all’occhio di bue. Mi ha reso felice e sazia.

Se poi vi va anche qualcosa di extra, anche gli antipasti meritano. Fra questi potete provare le crocchette di spinaci e formaggio, le crocchette di formaggio fritto con la marmellata (consigliatissime!) oppure una selezione di pane pita di vari tipi.

Di fatto il menu è infinito e, poco ma sicuro, ci troverete il piatto giusto per voi!

Pizza Einstein
Pirotska 5
1301 Sofia
Tel. +359 24224094
Sito web: http://web.einstein-bg.com
E-mail: office@einstein-bg.com
Orari: lun-ven 11.30-22 / sab 12-22

 

Supa Star

Già il nome fa guadagnare a questo posto dieci punti di default. Oltre al gioco di parole, però, c’è di più.

Il locale in sé ha qualcosa di hipster, ma è più che altro per il nome e l’arredamento (volutamente) essenziale.

Il menu è (ovviamente) incentrato principalmente sulle zuppe, di cui vengono preparati cinque o sei tipi al giorno, abilmente elencati con il pennarello sulla lavagna dietro il bancone. Noi abbiamo ordinato la zuppa di verdure e quella di patate, entrambe deliziose: calde, cremose, fatte in casa e saporite.

Se siete di fretta, potete ordinare da portare via. Se invece ci andate perché i vostri amici-amanti-di-zuppa vi piacciono più della zuppa in sé, potete scegliere una delle insalate e panini esposti accanto al bancone.

Il posto è piuttosto piccolo e a volte magari non è facile trovare un tavolo libero, soprattutto se siete un gruppo numeroso. Al primo piano, però, l’atmosfera è calda e accogliente e vi dà quel senso di ‘domestico’ di cui uno ha bisogno quando fuori c’è freddo. Se avessi un locale così nella mia città, ci andrei un giorno sì e l’altro anche, non ho dubbi!

Supa Star
ul. Tsar Shishman 8
Orari: lun-ven 10.30-21 / sab 12-21 / dom 12-19

 

Banicharnitsa (Баничарница)

Consiglio fondamentale: non permettete a voi stessi di andare via da Sofia senza essere entrati in (almeno) una delle sue banicharnitsa (баничарница) e aver assaggiato (almeno) un pezzo di bani-tsa (баница). Se non lo fate, ve ne pentirete amaramente.

Okay, ma cos’è la banitsa? La banitsa è uno dei piatti più tipici della cucina bulgara. Sembra un po’ una torta salata, ma è fatta con la pasta filo. Nella versione classica il ripieno è un misto di uovo sbattuto e formaggio, ma ci sono un sacco di varianti, tipo gli spinaci o la zucca.

La banitsa può essere consumata calda o fredda a qualsiasi ora del giorno: è buona sempre e comunque.

Va da sé che ci sono tantissimi posti specializzati in banitsa a Sofia. Noi stavamo girando in centro, quando ne abbiamo passata una in via Solunska (ул. Солунска), una traversa di Vitosha, non lontano dal Palazzo di Giustizia. Avevamo fame, per cui ci siamo fermate senza pensarci due volte.

Il posto è piccolo e con poche sedie, forse perché sono più le persone che ordinano banitsa da portare via rispetto a quelle che si fermano a mangiare sul posto. Dietro il bancone, però, sono esposti un sacco di tipi di banitsa che vi faranno venire voglia di assaggiarli tutti. Cosa che ho fatto (quasi) alla lettera: le mie amiche hanno ordinato tipi diversi, io li ho provati tutti e, beh, non saprei da dove cominciare a consigliarne uno in particolare. Cioè, provate sicuramente la banitsa classica, ma magari sceglietene anche un’altra…!

Mi dispiace non poter spiegare in modo più dettagliato come raggiungere il posto in cui sono stata. Ciò detto, ci sono talmente tante banicharnitsa in città che non faticherete a trovarne una di strada e non ne resterete delusi!

 

Taverna Izbata (Механа Избата)

Qui c’è poco da sbagliare: più bulgaro di così non si può.

L’Izbata è un ristorante tradizionale nel cuore di Sofia ed è popolare sia fra i turisti sia fra la gente del posto.

Gli interni vi riporteranno a quelli che il sito web del ristorante descrive come ‘lo spirito della tradi-zione bulgara, degli autentici cucina e stile bulgari’.

Il menu include piatti con nomi evocativi come ‘Insalata tracia’ e ‘La sacca della vecchia izba’. Se cercate qualcosa di veramente autentico, andate alla sezione ‘Piatti principali’. I miei amici carnivori hanno ordinato ‘i dolmas di cavolo della casa’, involtini fatti di foglia di cavolo ripieni di carne di maiale trita e spezie.

Altri hanno scelto i ‘dolmas di foglia di vite, ovvero la versione vegetariana, senza carne.

Io ho preso il riso con i porcini e il formaggio, super saporito.

Se non siete ancora pieni, lasciatevi tentare anche dai dessert nel menu. Tanto poi potrete smaltire il tutto con un bel bicchiere di rakia, brandy alla frutta super noto e a buon diritto considerata la bevanda alcolica di bandiera!

Taverna Izbata (Механа Избата)
Slavyanska str. 18
1000 Sofia
Tel. +35929895533 / 359889895533
Sito web: http://tavern.izbata.bg/en
E-mail: vizbata@abv.bg
Orari: lun-dom 11-24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.