Faves. Food #2. Eating and drinking in Sofia

[Italian version below]

Because sightseeing matters, but so do restaurants, bars and cafés. For one thing, they form an integral part of the urban as well as cultural identity of a city. And what’s more, who doesn’t enjoy checking out new places when visiting a city?

During my weekend in Sofia I tried out a few bars, restaurants and cafés. I don’t have that many to recommend (and additional tips are always welcome!) but, also thanks to my (formerly) Sofia-based friend, I believe they do make for a nice selection, overall. So here they are.

 

Literary Club Peroto (Литературен Клуб Перото)

Every city in the world deserves a place like this. No wonder Club Peroto (literally ‘Feather Club’) is amongst Sofia’s most popular bars.

Situated in the very building of the National Palace of Culture, it is something between a café, a bar and a library, hence the importance of the adjective ‘literary’ in the name.

It can easily be accessed directly via the colourful steps on the left side of the building – the staircase where each step looks like a (Bulgarian) book, remember?

Spacious, airy and perfectly lit (not too bright, not too dim), it’s the kind of place that makes you want to stay ‘just a little longer’, especially when outside it’s rainy and dark.

The unquestioned leitmotiv is always the same: books. They are everywhere: on the shelves, on the tables, ‘in’ the tables and in the armchairs (I did write ‘in’, go see for yourselves), or all piled up on one side of the room, holding up the bar itself.

The fact that Peroto is open 24/7 is an additional plus. Whichever the time of the day, you will always know where to go if you’re looking for the perfect place to relax, have a drink and… well, obviously read.

Club Peroto (Литературен Клуб Перото)
pl. Bulgaria 1
1463 Sofia
Tel. +359 29166411
Hours: Mon-Sun 24/7

 

Pizza Einstein (Пицария Айнщайн)

Wow, I loved this place. I ate so much and so well. And the ‘pizza’ bit in the name is a bit tricky, because pizza really is not the point here.

The restaurant is located in the basement of the building and, when you walk downstairs, and through the main door, you will find yourself in front of Einstein in person. Almost, but the statue sitting at the desk, surrounded by books and seemingly deep in thought is quite realistic and certainly comes unexpected.

After the initial ‘confusion’, find your table and focus on the menu – which, by the way, includes photos, so it’s easier to know what each dish is.

The range of choice is super wide and diverse. There are countless meat dishes that are likely to make you full for a good 48 hours, such as the plate of chicken, potatoes, mushrooms and cheese, or the lamb chops served with tomatoes and cucumbers.

Left: cheese croquettes with jam / Right: lamb chops

If you’re a vegetarian, I’d say go for the spinach in a pot, which combines spinach, cheese and a sunny-side up egg. It made me happy and replete.

If you’re in for something extra, the starters are also yummy and interesting. A few tips include the spinach-and-cheese croquettes, fried cheese nuggets served with jam (highly recommended!), or a selection of pita bread with variations on the theme.

In fact, the menu is seemingly endless, and rest assured you will find the right pick for you!

Left: chicken mix /Right: spinach in a pot

Pizza Einstein (Пицария Айнщайн)
Pirotska 5
1301 Sofia
Tel. +359 24224094
Web: http://web.einstein-bg.com
Email:
office@einstein-bg.com
Hours: Mon-Fri 11.30-22 / Sat 12-22

 

Supa Star

The name itself earns this place ten extra points by default. There’s more to it than the pun, though.

The place itself has a kind of hipsterish look to it, but again, it’s more about the name and the (intentionally) essential furniture than anything else.

The menu is (obviously) focused primarily on soups, with five or six different types offered every day – and aptly noted in marker on a whiteboard behind the counter. We ordered the vegetable soup and the potato soup, and they were both truly delicious: hot, creamy, homemade, tasty and full of flavour.

If you’re in a hurry, you can ask for a soup to go. If you end up there because you like your soup-loving friends more than you like soup itself, you can choose from the salads and sandwiches displayed next to the bar.

The place is fairly small, so sometimes it might not be super easy to find a table, especially for a larger group. The room upstairs, though, is cosy and warm, and gives you the homey feeling you need when it’s freezing cold outside. If I had a place like this in my city, I would be a regular, no doubt about it!

Supa Star
ul. Tsar Shishman 8
Hours: Mon-Fri 10.30-21 / Sat 12-21 / Sun 12-19

 

Banicharnitsa (Баничарница)

Key bit of advice: do not allow yourself to leave Sofia before you have entered (at least) one of its many banicharnitsa (баничарница) and tried (at least) one piece of banitsa (баница). If you don’t, you will regret it.

Okay, but what is banitsa? Banitsa is one of Bulgaria’s most traditional types of food. It looks a bit like a pie, but it’s made using filo pastry. In its regular version it’s filled with a mixture of whisked eggs and cheese, but it also comes in other shapes and with less standard fillings, like spinach or pumpkin.

Banitsa can be eaten hot or cold anytime during the day: it’s always, invariably yummy.

Needless to say, there are countless banitsa places in Sofia. We were wandering about the centre, when we walked past a tiny one on Solunska St. (ул. Солунска), just off Vitosha St. and not far from the Palace of Justice. We were hungry, so we stopped by without thinking twice.

The place is really small with only a few chairs, as people probably buy one or more pieces to go more often than to stay in. The counter, though, displays a wide range of banitsa options that will make you want to try them all. Which I did (almost) literally: my friends ordered different types, I tried all of them and, well, I wouldn’t know which one to recommend. I mean, definitely try the traditional banitsa for sure, but also maybe pick a second flavour…!

I’m sorry I can’t give more detailed directions on how to reach the banitsa place I went to. That said, there are so many banicharnitsa in the city that you will easily find one (or more) on your way, and you won’t be disappointed!

 

Izbata Tavern (Механа Избата)

Here you can’t go wrong: it doesn’t get more Bulgarian than this.

Izbata Tavern is a traditional restaurant in the heart of Sofia, and a very popular one, amongst tourists as well as locals.

The interiors will take you back to what the restaurant website describes as ‘the spirit of the [sic] Bulgarian tradition, of the authentic Bulgarian cuisine and style’.

The menu includes dishes with evocative names like ‘Thracian salad’ and ‘The Old Izba satch’. If you want something truly authentic, focus on the ‘Main dishes’ section of the menu. My friends ordered ‘homemade cabbage dolmas’, rolls made from cabbage leaf filled with minced pork and spices. Others chose the ‘vine-leaf dolmas’, i.e. the meatless, vegetarian version of the standard dish.

I went for the rice with porcini mushrooms and cheese, which was super flavoury.

If you’re not yet full then, let yourself be tempted by the dessert section of the menu. After which, you can still wash everything away with a glass of rakia, popular fruit brandy that can rightfully be considered Bulgaria’s national drink!

Izbata Tavern (Механа Избата)
Slavyanska str. 18
1000 Sofia
Tel. +35929895533 / 359889895533
Web: http://tavern.izbata.bg/en
Email: vizbata@abv.bg
Hours: Mon-Sun 11-24

 


 

Faves. Food #2. L’importanza di mangiare e bere a Sofia

Perché fare i turisti è importante, ma lo sono anche bar, ristoranti e caffè. Intanto, anche questi sono parte integrante dell’identità tanto urbana quanto culturale di una città. E poi, a chi non piace provare posti nuovi quando si visita una città nuova?

Durante il mio weekend a Sofia sono stata in diversi bar, ristoranti e caffè. Non ne ho poi tanti da consigliare (ed eventuali dritte in più sono sempre gradite!). Però, grazie alla mia amica che a Sofia vive(va), credo di aver messo insieme una buona selezione. Eccola qui.

 

Club Letterario Peroto (Литературен Клуб Перото)

Tutte le città del mondo meritano un posto come questo. Non stupitevi se il Club Peroto (letteralmente ‘Club Piuma’) è fra i più popolari di Sofia.

Il locale si trova proprio nell’edificio del Palazzo Nazionale della Cultura ed è una via di mezzo tra il caffè, il bar e la biblioteca, da cui l’importanza dell’aggettivo ‘letterario’ nel nome.

Ci si arriva agilmente dalla scalinata colorata sul lato sinistro dell’edificio, quella in cui ogni gradino sembra un libro (bulgaro), ricordate?

Ampio, arioso e dalla perfetta illuminazione (né troppo forte né troppo bassa), è il tipo di posto che vi farà venire voglia di restare ‘ancora un pochino’, soprattutto quando fuori piove e c’è buio.

Il leitmotiv che regna sovrano è uno solo: i libri. Sono ovunque: sugli scaffali, sui tavoli, ‘nei’ tavoli e nelle poltrone (ho proprio scritto ‘in’, vedere per credere), tutti impilati su un lato a tenere su il bancone.

Il fatto che il Peroto sia aperto 24 ore su 24 è un valore aggiunto non da poco. A qualsiasi ora del giorno saprete dove andare se cercate il posto perfetto per rilassarvi, bere qualcosa e… leggere, ovviamente.

Club Peroto
ul. Bulgaria 1
1463 SofiaTel. +359 29166411
Orari: lun-ven 24 ore su 24

 

Pizza Einstein (Пицария Айнщайн)

Wow, questo posto mi è piaciuto un sacco. Ho mangiato così tanto e così bene. E non concentratevi sul ‘pizza’ nel nome, davvero, non è quello il punto.

Il ristorante si trova al piano interrato dell’edificio e, quando scendete le scale, appena entrati, vi troverete davanti Einstein in persona. Cioè, quasi, però la statua seduta alla scrivania, circondata da libri e pensosa, è piuttosto realistica e sicuramente uno non si aspetta di trovarsela davanti.

Dopo la ‘confusione’ iniziale, trovate il vostro tavolo e concentratevi sul menu – che, fra l’altro, include foto, per cui è facile capire cosa è ogni piatto.

La gamma di scelta è super ampia e varia. Ci sono un sacco di piatti di carne che potrebbero riempirvi per 48 ore buone, tipo il piatto di pollo, patate, funghi e formaggio oppure le costolette d’agnello con cetrioli e pomodori.

Se siete vegetariani, io vi consiglio la cocotte di spinaci, in cui ci sono, oltre agli spinaci, formaggio e uovo all’occhio di bue. Mi ha reso felice e sazia.

Se poi vi va anche qualcosa di extra, anche gli antipasti meritano. Fra questi potete provare le crocchette di spinaci e formaggio, le crocchette di formaggio fritto con la marmellata (consigliatissime!) oppure una selezione di pane pita di vari tipi.

Di fatto il menu è infinito e, poco ma sicuro, ci troverete il piatto giusto per voi!

Pizza Einstein
Pirotska 5
1301 Sofia
Tel. +359 24224094
Sito web: http://web.einstein-bg.com
E-mail: office@einstein-bg.com
Orari: lun-ven 11.30-22 / sab 12-22

 

Supa Star

Già il nome fa guadagnare a questo posto dieci punti di default. Oltre al gioco di parole, però, c’è di più.

Il locale in sé ha qualcosa di hipster, ma è più che altro per il nome e l’arredamento (volutamente) essenziale.

Il menu è (ovviamente) incentrato principalmente sulle zuppe, di cui vengono preparati cinque o sei tipi al giorno, abilmente elencati con il pennarello sulla lavagna dietro il bancone. Noi abbiamo ordinato la zuppa di verdure e quella di patate, entrambe deliziose: calde, cremose, fatte in casa e saporite.

Se siete di fretta, potete ordinare da portare via. Se invece ci andate perché i vostri amici-amanti-di-zuppa vi piacciono più della zuppa in sé, potete scegliere una delle insalate e panini esposti accanto al bancone.

Il posto è piuttosto piccolo e a volte magari non è facile trovare un tavolo libero, soprattutto se siete un gruppo numeroso. Al primo piano, però, l’atmosfera è calda e accogliente e vi dà quel senso di ‘domestico’ di cui uno ha bisogno quando fuori c’è freddo. Se avessi un locale così nella mia città, ci andrei un giorno sì e l’altro anche, non ho dubbi!

Supa Star
ul. Tsar Shishman 8
Orari: lun-ven 10.30-21 / sab 12-21 / dom 12-19

 

Banicharnitsa (Баничарница)

Consiglio fondamentale: non permettete a voi stessi di andare via da Sofia senza essere entrati in (almeno) una delle sue banicharnitsa (баничарница) e aver assaggiato (almeno) un pezzo di bani-tsa (баница). Se non lo fate, ve ne pentirete amaramente.

Okay, ma cos’è la banitsa? La banitsa è uno dei piatti più tipici della cucina bulgara. Sembra un po’ una torta salata, ma è fatta con la pasta filo. Nella versione classica il ripieno è un misto di uovo sbattuto e formaggio, ma ci sono un sacco di varianti, tipo gli spinaci o la zucca.

La banitsa può essere consumata calda o fredda a qualsiasi ora del giorno: è buona sempre e comunque.

Va da sé che ci sono tantissimi posti specializzati in banitsa a Sofia. Noi stavamo girando in centro, quando ne abbiamo passata una in via Solunska (ул. Солунска), una traversa di Vitosha, non lontano dal Palazzo di Giustizia. Avevamo fame, per cui ci siamo fermate senza pensarci due volte.

Il posto è piccolo e con poche sedie, forse perché sono più le persone che ordinano banitsa da portare via rispetto a quelle che la mangiano sul posto. Dietro il bancone, però, sono esposti un sacco di tipi di banitsa che vi faranno venire voglia di assaggiarli tutti. Cosa che ho fatto (quasi) alla lettera: le mie amiche hanno ordinato tipi diversi, io li ho provati tutti e, beh, non saprei da dove cominciare a consigliarne uno in particolare. Cioè, provate sicuramente la banitsa classica, ma magari sceglietene anche un’altra…!

Mi dispiace non poter spiegare in modo più dettagliato come raggiungere il posto in cui sono stata. Ciò detto, ci sono talmente tante banicharnitsa in città che non faticherete a trovarne una di strada e non ne resterete delusi!

 

Taverna Izbata (Механа Избата)

Qui c’è poco da sbagliare: più bulgaro di così non si può.

L’Izbata è un ristorante tradizionale nel cuore di Sofia ed è popolare sia fra i turisti sia fra la gente del posto.

Gli interni vi riporteranno a quelli che il sito web del ristorante descrive come ‘lo spirito della tradi-zione bulgara, degli autentici cucina e stile bulgari’.

Il menu include piatti con nomi evocativi come ‘Insalata tracia’ e ‘La sacca della vecchia izba’. Se cercate qualcos di veramente autentico, andate alla sezione ‘Piatti principali’. I miei amici carnivori hanno ordinato ‘i dolmas di cavolo della casa’, involtini fatti di foglia di cavolo ripieni di carne di maiale trita e spezie.

Altri hanno scelto i ‘dolmas di foglia di vite, ovvero la versione vegetariana, senza carne.

Io ho preso il riso con i porcini e il formaggio, super saporito.

Se non siete ancora pieni, lasciatevi tentare anche dai dessert nel menu. Tanto poi potrete smaltire il tutto con un bel bicchiere di rakia, brandy alla frutta super noto e a buon diritto considerata la bevanda alcolica di bandiera!

Taverna Izbata (Механа Избата)
Slavyanska str. 18
1000 Sofia
Tel. +35929895533 / 359889895533
Sito web: http://tavern.izbata.bg/en
E-mail: vizbata@abv.bg
Orari: lun-dom 11-24

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

one × three =